Un’attività didattica per nuovi cittadini digitali: MY WORLD

Come educare ad essere cittadini digitali?

Nulla di meglio che abbandonare la teoria e scendere in campo. L’e-partecipazione, l’esercizio della cittadinanza digitale è “azione”. Nell’esperienza formativa è indispensabile che i soggetti che apprendono divengano consapevoli delle potenzialità della tecnologia (in questo caso declinata come “comunicazione in rete”) quale mezzo per influenzare la realtà analogica.

Comunico in Rete la mia idea del mondo

logo-2

Un’attività di educazione alla cittadinanza digitale (che non richiede risorse, se non intellettuali naturalmente) può essere realizzata guidando gli allievi ad esprimere il loro voto, nell’ambito dell’iniziativa MY WORLD ed individuare le tematiche che essi ritengono prioritarie nella definizione della governance globale:

  • Freedom from discrimination and persecution?
  • Support for people who can’t work?
  • Protection against crime and violence?
  • Better transport and roads?
  • Action taken on climate change?
  • Phone and internet access?
  • Access to clean water and sanitation?
  • An honest and responsive government?
  • Protecting forests, rivers and oceans?
  • Equality between men and women?
  • A good education
  • Better healthcare?
  • Political freedoms?
  • Reliable energy at home?
  • Better job opportunities?
  • Affordable and nutritious food?

O suggerirne altre.

Come e-partecipare?

L’espressione del voto è semplice ed immediata!

Ogni allievo potrà indicare le proprie preferenze attraverso www.myworld2015.org 

mym

 

Non è “solo” l’espressione di un’opinione

L’esperienza didattica proposta non si esaurirà all’azione di socializzazione della propria posizione, bisogni e desiderata (intesa come engaging in online citizenship). Sarà anche l’occasione per informarsi sui risultati dei voti espressi da tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa, analizzarli e commentarli per definire, in modo critico e personale, una propria idea delle priorità individuate a livello globale per migliorare la qualità della vita.

Gli allievi impiegheranno la tecnologia per agire le competenze di cui sono portatori e consolidarle

La consultazione in rete di fonti autentiche in lingua inglese, il commento dei dati, la partecipazione diretta, la conoscenza, nuova o più dettagliata, di realtà come il Department of Public Information of the United Nations, l’United Nations Volunteers, l’United Nations Development Programme, l’UN Millennium Campaign, l’Overseas Development, la World Wide Web Foundation consentiranno agli allievi di mettere in campo la loro curiosità e le loro competenze.

Learner come “promotori della cittadinanza digitale”

I docenti dovranno porsi il duplice obiettivo di formare cittadini digitali e promotori della cittadinanza digitale (all’interno delle famiglie di appartenenza e, in genere, nei contesti frequentati).

 Pronti per cominciare?

È fissato per l’8 maggio il “MY World Global Vote Day”.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...