Avanguardie Educative. Adotta un’idea! #avanguardieeducative

Di cosa si tratta?

Avanguardie Educative è un movimento di innovazione che porta a sistema le esperienze più significative di trasformazione del modello organizzativo e didattico della scuola. Fonte avanguardieeducative.indire.it

ICT e linguaggi digitali sono i punti di partenza individuati dal movimento per cambiare gli ambienti di apprendimento. Sono valorizzate le esperienze delle scuole con l’intento di metterle a sistema.

Da chi è nato il movimento Avanguardie educative?

Dall’iniziativa congiunta di Indire e di un gruppo di scuole che hanno sperimentato le idee proposte dal movimento.

Il movimento delle Avanguardie è aperto ed intende fare rete con tutti i gruppi di insegnanti, reti di scuole italiane ed internazionali che perseguono gli stessi obiettivi.

Dal 2015,  in questa ottica, si farà promotore di un’iniziativa nazionale sull’innovazione.

Il Manifesto del movimento

Il Manifesto del movimento individua 7 orizzonti, 7 obiettivi a cui tendere:

  1. TRASFORMARE IL MODELLO TRASMISSIVO DELLA SCUOLA
  2. SFRUTTARE LE OPPORTUNITÁ OFFERTE DALLE ICT E DAI LINGUAGGI DIGITALI PER SUPPORTARE I NUOVI MODI DI INSEGNARE, APPRENDERE E VALUTARE
  3. CREARE NUOVI SPAZI PER L’APPRENDIMENTO
  4. RICONNETTERE I SAPERI DELLA SCUOLA E I SAPERI DELLA SOCIETÁ DELLA CONOSCENZA
  5. PROMUOVERE L’INNOVAZIONE PERCHÉ SIA SOSTENIBILE E TRASFERIBILE
  6. RIORGANIZZARE IL TEMPO DEL FARE SCUOLA
  7. INVESTIRE SUL “CAPITALE UMANO” RIPENSANDO I RAPPORTI

L’insegnante è  descritto come facilitatore dell’apprendimento che utilizza le ICT per creare esperienze didattiche attive. L’impiego ragionato di risorse e strumenti digitali è orientato a favorire il coinvolgimento degli allievi ed allargare l’ambiente d’apprendimento “oltre l’aula” ed una stretta organizzazione dell’attuale tempo scuola.

 L’esperienza d’apprendimento è finalizzata a rendere gli allievi competenti nel quotidiano, pronti a rispondere ai diversi input del contesto partendo dall’ “imparare ad imparare” .

La valorizzazione delle buone prassi didattiche è finalizzata a definire semplici modelli replicabili in vari contesti con l’intento di renderli scalabili.

Le scuole possono adottare un’idea!

Le scuole possono aderire a questa azione di innovazione dichiarando  l’interesse ad adottare una delle IDEE individuate dal Movimento delle Avanguardie educative.

Le istituzioni scolastiche aderenti saranno guidate ad essere operative attraverso interventi accompagnamento/coaching in presenza e online.

Come scegliere l’idea da adottare?

Le idee sono 12 e sono organizzate in 3 temi: Spazio, Tempo e Didattica.

  1. AULE LABORATORIO DISCIPLINARI
  2. SPAZIO FLESSIBILE
    (Aula 3.0)
  3. BOCCIATO CON CREDITO
  4. COMPATTAZIONE DEL CALENDARIO SCOLASTICO
  5. TEAL
    (Tecnologie per l’apprendimento attivo)
  6. INTEGRAZIONE CDD / LIBRI DI TESTO
  7. SPACED LEARNING
    (Apprendimento intervallato)
  8. ICT LAB
  9. FLIPPED CLASSROOM
    (La classe capovolta)
  10. DIDATTICA PER SCENARI
  11. DENTRO/FUORI LA SCUOLA
  12. DEBATE
    (Argomentare e dibattere)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...